fbpx Aller au contenu principal

PEF: una piattaforma per il dibattito economico queer

Network lancia insieme a WyberNet il primo evento del Pink Economic Forum (PEF). Si svolgerà all’inizio di maggio nel quadro del Simposio di San Gallo.

Un nuovo servizio specializzato dell’esercito garantisce una maggiore diversità

Alla QueerOfficers-Academy di Berna, Network ha avuto l’opportunità di conoscere il servizio specializzato «Donne nell’Esercito e diversity». All’intervento della direttrice è seguita un’animata tavola rotonda.

Una solida base per il label Swiss LGBTI

Dal 9 agosto 2022 Bernd Krajnik di Network e Theres Bachofen di WyberNet guidano il core team del label Swiss LGBTI. Abbiamo parlato con loro delle loro motivazioni e dei loro programmi.

Il punto di partenza per arrivare molto più in lontano: gli effetti del label LGBTI nelle PMI

A giugno otto nuove organizzazioni hanno ottenuto il label LGBTI. All’elenco si sono aggiunti non soltanto grandi gruppi noti: la certificazione infatti è sempre più ambita anche dalle PMI. In questo articolo vogliamo concentrarci proprio su di loro.

Visibilità nelle grandi aziende ed eventi settoriali

A dare il via sono Michael Lindenmann (SG) e Benoit Bégot (VD): i due consulenti parlano del loro lavoro e di cosa potrebbe fare Network per rendere più visibili i vari settori professionali all’interno dell’associazione. 

Cresce il numero delle aziende riconosciute

A gennaio sette aziende hanno ricevuto il label Swiss LGBTI. A causa delle attuali restrizioni, la cerimonia di consegna si svolgerà a giugno, in occasione del Pride di Zurigo.

Nuova serie di newsletter per la visibilità dei gruppi professionali

La serie «La nostra rete» permetterà in futuro ai soci di Network appartenenti allo stesso gruppo professionale ma a gruppi regionali differenti di parlare tra loro della loro professione e di altri argomenti. L’obiettivo: i soci di Network faranno rete tra di loro oltre i confini regionali. 

Il label Swiss LGBTI: una storia di successo

A oggi 21 aziende hanno già ricevuto il label Swiss LGBTI. E a queste se ne aggiungeranno molte altre: il questionario è stato infatti rivisto e adattato alle esigenze delle piccole imprese, in modo che anche loro possano presentare domanda. Chi desidera contribuire a questa storia di successo, ora può entrare a far parte del core team.

Tempi molto duri per chi gestisce una sauna

Cosa comporta la crisi del coronavirus per le strutture tipicamente gay? Le saune hanno dovuto chiudere dall’oggi al domani. Ai gestori è venuta così a mancare la base economica. Non tutte sono sopravvissute. 

Sono ormai 21 le aziende con il label Swiss LGBTI

Finalmente: il 14 settembre a Ginevra, in condizioni particolari, sono stati assegnati i primi Label Swiss LGBTI della Svizzera romanda. Nestlé, Firmenich e JTI sono le aziende insignite del label.

iscrizione alla newsletter