fbpx Aller au contenu principal

Più di una semplice targa commemorativa

Quello in cui è stata collocata la targa commemorativa promossa da Network a Ginevra è diventato col tempo un importante punto d’incontro, un simbolo della lotta contro l’omofobia. Anche quest’anno, alla cerimonia commemorativa del 17 maggio erano presenti rappresentanti del governo cittadino e cantonale di Ginevra.

Situazione in Europa orientale: «It’s complicated» è di gran lunga riduttivo

In occasione del festival del cinema queer Pink Apple, alcuni cineasti provenienti dall’Europa dell’est hanno tenuto un dibattito sulla situazione delle persone LGBTI nei rispettivi Paesi d’origine. Su invito di Network, ha partecipato anche Miłosz Prezepiórkowski, esponente dell’organizzazione LGBTI polacca Lambda.

Cosa fare in caso di violenza omofoba?

Tramite manifesti che verranno affissi a partire da maggio, un gruppo di lavoro di Zurigo potrà richiamare l’attenzione sul problema della violenza omofoba e transfobica. Una collaborazione tra Network e PinkCop.

L’unica questione un po’ complicata è quella della partecipazione agli acquisti…

Tra meno di tre mesi il «Matrimonio civile per tutt*» sarà una realtà, ma per quanto riguarda la partecipazione agli acquisti può anche avere conseguenze indesiderate. A essere interessate sono le coppie che si sono sposate all’estero.

Il giusto equilibrio tra bolla ed empowerment

All’Assemblea generale di quest’anno a Bad Ragaz interverrà come relatrice ospite la consigliera nazionale di San Gallo Susanne Vincenz-Stauffacher (PLR). In questa intervista ci parla di quanto sia importante fare rete.

The winner is: Queeramnesty

Il premio Network di quest’anno è stato assegnato con una votazione che ha decretato una netta vittoria di Queeramnesty. Il premio Network 2022 sarà consegnato in occasione dell’AG a Bad Ragaz.

Ora è il momento di firmare la petizione

Nonostante il netto risultato della votazione popolare, si fa ancora troppo poco per prevenire la violenza contro le minoranze sessuali. Una petizione chiede al Consiglio federale di intervenire. Per firmare c’è tempo fino al 9 marzo.

Due gruppi raccolgono firme per il referendum

Il comitato di voto «Matrimonio civile per tutti» sta lavorando dietro le quinte: molto probabilmente si arriverà alla votazione ancora entro l’anno. Daniel Stolz informa in merito a un cambiamento nel comitato, al budget e alle donazioni.

Alla ricerca di una strategia queer

Non solo Network, ma tutta la comunità queer è ben rappresentata nel consiglio comunale e nel consiglio cittadino di Zurigo. Marco Denoth (PS) ci parla delle sue mozioni a favore della comunità queer e dei vantaggi e degli svantaggi derivanti dal far parte di una minoranza fortemente rappresentata.

Grande traguardo raggiunto per il matrimonio civile per tutti

Forse già tra un anno le prime coppie dello stesso sesso potranno convolare a «giuste» nozze. Gli ostacoli parlamentari sono stati superati. Daniel Stolz ci spiega quindi cosa succederà adesso.

iscrizione alla newsletter